rossorigoni – Bassano Wine Festival

Rossorigoni 

La storia dell’azienda

A Grancona, non lontano dalla vecchia chiesa, si trova una casa antica fa a di sasso; è appena so o la sommità di un colle ora rimboschito, invisibile alla vista di chi percorra le strade che le girano a orno, in una posizione tranquilla e silenziosamente stabile nel anco di collina che guarda Montebello.

Nelle pertinenze di questa casa, tra alcuni boschi di carpini, roverelle ed orni, nel 2004 abbiamo sostituito un vecchio ma dignitoso vigneto di pinot grigio con un vigneto più moderno, ad impianto mediamente o e impostato a basse rese: Merlot, Cabernet Sauvignon, Carmenère e Sauvignon Bianco sono state

le nostre scelte iniziali. Poi è arrivato un po’ di Incrocio Manzoni, non ancora produ ivo, che andrà, insieme al Sauvignon Bianco a comporre Biancorigoni. Tu o il resto, in proporzioni variabili, diventa invece Rossorigoni.

Siamo sui Colli Berici, nel mezzo della linea che congiunge Verona con Vicenza, un’isola collinare di origini marine, emersa circa 6 milioni di fa da un fondale ricco di carbonati. 

I prodotti

ROSSORIGONI 2015| € 9,50
ROSSORIGONI 2013| € 10,50

DESCRIZIONE

A base Merlot, Carmenère e Cabernet Sauvignon.
Merlot e Carmenère vengono vini cate insieme se la stagione lo concede, poi viene lasciato in acciaio.
Il Cabernet Sauvignon, più tardivo come maturazione, viene vendemmiato e vini cato a parte, poi segue la stessa via degli altri due, venendo unito nel blend nale. L’obie ivo è quello di avere un vino equilibrato, forte ma non troppo concentrato. La nostra convinzione è che,
pur essendo “vicini di casa” di vini rossi ormai famosi
in tu o il mondo, noi dei Colli Berici dobbiamo seguire
la strada dell’eleganza naturale, dobbiamo cioè sfru are
le potenzialità dei terreni calcarei: corpo, morbidezza, colore, fru o e alcool. Il tu o possibilmente senza forzare le uve con appassimenti e limitando la bo e alle annate di maggiori concentrazioni tanniche.

BIANCORIGONI | € 9,50

DESCRIZIONE

A base Sauvignon. Non abbiamo optato per il vitigno autoctono per eccellenza, la Garganega, perché qui vorremmo giocare il nostro bianco su alcune s de: quella del Sauvignon e quella del vino di lunga durata. La prima s da si gioca in pianta: abbiamo scelto un clone di cile, con una vigna lenta, tarda a germogliare, con forte inclinazione per i colpi apople ici. In cambio abbiamo un uva che, se raccolta nei giusti tempi, ci garantisce mineralità e un bouquet di profumi contenuti, suadenti, accennati e nonostante questo profondi. E quindi si cerca di contenere la vocazione di queste uve al varietale per orientarle a quell’evoluzione che poggia su tre pilastri: una buona acidità, una buona alcolicità e un lavoro di grande pulizia in cantina.

N° bottiglie BIANCORIGONI | € 9,50
N° bottiglie ROSSORIGONI 2015| € 9,50
N° bottiglie ROSSORIGONI 2013| € 10,50